Tutti abbiamo sentito parlare e sappiamo più o meno come funziona Tinder eppure dopo aver letto le mie esperienze non sono troppo sicura che vorrete iscrivervi alla controversa app di appuntamenti.

PRIMA DI PROSEGUIRE UN REMINDER: OKAY AL SESSO OCCASIONALE – CHE SIA UNO RIMEDIATO IN DISCOTECA O SU TINDER – MA RICORDA DI PROTEGGERTI 

LE MIE ESPERIENZE PIÙ ASSURDE SU TINDER

IL TIZIO DIPENDENTE DALLA BLUE METH

Lui è stato uno dei primi che ho incontrato dal vivo. Dalle foto sembrava figo, mi ha subito aggiunta su Instagram, ha annunciato immediatamente di avere una figlia e mi ha invitata fuori a cena. Il giorno stesso ha disdetto dicendo di dover stare con la figlia. Mi invita per un caffè  il mattino seguente, accetto.

Ci incontriamo in spiaggia, il cielo è grigio e un po’ inquietante. Ci sediamo a parlare, lui parla tanto… forse troppo. Si muove in un modo strano, non toglie mai gli occhiali da sole.

Noto cose che mi fanno insospettire ma non voglio essere paranoica.

Parliamo per un po’ poi taglio corto e torno a casa.

Ci scriviamo qualche volta e mi invita ad andare in spiaggia. Il giorno stesso dice che deve stare con la figlia se per me va bene andare in spiaggia con lei.

Strano. Ma la figlia è sua quindi se va bene per lui va bene anche per me.

Mi viene a prendere, conosco la bambina, mi piace. Parlo un po’ con la bimba senza prestare troppa attenzione a lui, poi mi giro a guardarlo. Finalmente toglie gli occhiali da sole e vedo il suo viso pieno di macchie rosse, gli occhi strani… Collego il tutto con le cose che mi aveva detto. Metanfetamina.

Arriviamo in spiaggia, prendiamo un gelato, la bambina corre in acqua e io mi dileguo alla velocità della luce con una scusa qualsiasi.

Lui ha provato a contattarmi altre volte e io l’ho bloccato, fine della storia.

IL SIGNOR OCCHI AZZURRI O ANCHE COLUI CHE AMA IL SUO MEMBRO SMISURATAMENTE

Prima di proseguire… leggete bene: ama smisuratamente, non è che il membro sia smisurato, magari.

Ve la faccio breve: ci troviamo su Tinder, ci spostiamo su Instagram.
C’è attrazione, ci scriviamo per un po’.
Lui è sempre pronto a lanciarsi in sexting rocamboleschi e – con il senno di poi – posso dire che fa e vale più a parole che a fatti! Ma vive ad oltre un’ora di distanza quindi ci sta.

Finalmente troviamo il modo di vederci, viene da me.

È figo ma c’è un’atmosfera strana.

Sesso okay – si è fermato a dormire da me e il mattino dopo mi ha salutata con una pacca sulla spalla (no, non scherzo!) – ma la cosa inquietante è che quando la sera prima eravamo sul punto di copulare, nel momento in cui è finalmente rimasto nudo, ha guardato il suo fedele compagno e poi me con la faccia più soddisfatta che potesse trovare e ha anche mugugnato qualcosa come a dire “Hai visto che roba?“.

Un minuto di silenzio e andiamo avanti.

Punto a favore per lui: aveva i preservativi e si è fatto un bel po’ di km per incontrarci.

POTREBBE INTERESSARTI: PERCHÈ LUI NON HA MAI IL PRESERVATIVO?

IL BRAVO RAGAZZO CON QUALCHE SERIO DISTURBO

E poi c’è lui, ultimo in ordine di tempo.

Quello che ti inganna con un apparente look da bravo ragazzo ma che poi è come tutti gli altri se non peggio.

Ci siamo conosciuti dal vivo qualche mese fa, non ci siamo scambiati i numeri ma solo qualche sguardo salvo poi ritrovarci su Tinder.

Un messaggio tira l’altro e mi chiede di uscire.

Mi invita a casa da lui, cucina per me, è molto carino e non succede nulla.

Mi invita da lui nuovamente – questa volta a cena – io cucino e lui compra il vino. La serata scorre liscia, c’è attrazione, ci parlo bene. Mi chiede di fermarmi a dormire e… DORMIAMO E BASTA. Mi fa coccole e grattini per tutta la notte e neanche ci baciamo.

Inizio a pensare che sia gay.

Mi invita di nuovo a dormire da lui con la scusa di un film: lui guarda tutto il film senza perdere una battuta mentre mi fa i famosi grattini.

Cerco di rendere la cosa più piccante e nulla.
Lo bacio sul collo e nulla.
Finisce il film, spegne la luce e mi torna vicino.
Lo bacio io perché lui non fa la prima mossa.

Beh finisce con un sesso appagante solo per me, dopo diversi problemi di erezione.

Qualche giorno dopo mi invita di nuovo da lui. Accetto svogliatamente. Il giorno prima si presenta a casa mia con un caffe’ dicendo che vuole essere amici ma senza benefits. Dico che non sono interessata ad un’amicizia e lui si offende e mi chiede tutto triste “Quindi domani non vieni a dormire da me?

CAZZO NO!

Cosa ho di sbagliato? Illuminatemi!