Ormai è una storia vecchia, ma molto attuale: un ragazzo incontra una ragazza, al ragazzo piace la ragazza, il ragazzo inizia a messaggiare/sentire la ragazza tutto il giorno, la ragazza inizia a prendersi per il ragazzo, il ragazzo sparisce nel nulla.

Se tutto questo ti sembra familiare, sappi che non sei la sola. Ma perché? Perché gli uomini che sembrano interessati a te spariscono improvvisamente senza una spiegazione?
Per alcuni psicologi è la natura umana, per altri è che abbiamo perso l’abilità di parlare e dire “Scusa, non sono interessato” o non siamo più capaci di chiudere delle relazioni.

D’altronde nel 2019 – quando la nostra vita è basata sui social ed abbiamo sempre il chino basso su di uno smartphone – cosa vogliamo aspettarci?
Il ghosting è un argomento che noi donne di questa generazione purtroppo conosciamo benissimo e, se ancora fate parte di quella schiera di persone che non sanno di cosa si tratta, fate attenzione, perché se siete ancora single è molto probabile che il momento stia per arrivare.

MA CHE COS’È IL GHOSTING?

La definizione spiccia di ghosting possiamo spiegarla così: è l’esatto momento in cui il ragazzo/uomo che state frequentando – che sia per una storia di sesso o per una cosa che pare un pochino più seria – improvvisamente sparisce nelle tenebre.
Siamo seri: uomini potreste inventare un milione di scuse e invece siete solo capaci di sparire?
Vogliamo davvero darla vinta a queste persone che scelgono di trattarci come immondizia?

La cosa che più fa rabbia del ghosting è l’ingiustizia.
 L’ingiustizia di essere trattate come esseri privi di sentimenti, con la capacità di non dare peso ad un tipo di trattamento simile.

Parliamoci chiaro: cosa NON è il ghosting? È un uomo che decide di sedersi davanti a te, che ti scrive o ti chiama, e sceglie di dirti che le cose non vanno, che non gli va più di vederti, o che è preso per un’altra persona. Oppure ancora che ha cambiato idea ed ha altri obiettivi o altri piani.
Questo non è il ghosting!
 Questo è avere rispetto di una persona. È essere capace di parlare e spiegare i propri sentimenti o le proprie decisioni.
Il ghosting è la via d’uscita dei codardi, un modo semplice per non affrontare un discorso.
Sparire piuttosto che essere un Uomo e parlare – o per lo meno spiegare – la motivazione di una determinata scelta.

POTREBBE INTERESSARTI: CI È O CI FA? 7 INDIZI PER CAPIRE QUANDO LUI NON VUOLE IMPEGNARSI

COSA FARE QUANDO UN UOMO FA GHOSTING?

Quando finisce un rapporto perché l’uomo in questione decide di scomparire nel nulla, la cosa migliore da fare per noi stesse è sparire a nostra volta. Perché questo è l’unico modo per mantenere un po’ di dignità: quando si è feriti – purtroppo – a volte si dicono cose sbagliate, si piange, ci si sente feriti e deboli. La cosa migliore da fare è chiudere la bocca, elaborare ciò che è successo, alzare la testa e andare avanti.
 Forti e ancora più determinate di prima.
Anche perché uno stronzo così mica lo vogliamo davvero nella nostra vita, no? Potreste mai immaginarvi una storia con una persona del genere?

Quando un uomo fa del ghosting probabilmente significa che non gli interessa di nulla. Chi ci tiene si preoccupa di quello che pensi o di quello che senti, ti darebbe delle spiegazioni – anche se in ogni caso potrebbe fare male – ma non ti abbandonerebbe mai senza nemmeno farti capire cosa sia successo.

POTREBBE INTERESSARTI: LE SCELTE CHE FACCIAMO CI RENDONO LE PERSONE CHE SIAMO