Riuscite a pensare a qualcosa di più sinergico del sesso? Una qualsiasi attività per cui l’intesa tra partecipanti sia importante al pari di quella che serve per l’amplesso?! Onestamente non credo.

Donne e uomini che fanno sesso: è tutta una questione di sinergia

Eppure donne e uomini che fanno sesso, spesso, tutto sono tranne che sinergici.
L’egoismo regna sovrano, l’intesa va a farsi benedire, la frustrazione incalza, non c’è comunicazione o comprensione. Sarebbe bello se fosse così solo nei rapporti occasionali… ma no.
Iniziate a parlare di orgasmo con le vostre amiche e scoprirete che molte di loro non ne hanno mai provato uno durante un rapporto penetrativo. Chiaramente non hanno mai neanche lontanamente pensato di menzionare ciò al proprio partner e anzi quasi si vergognano ad ammetterlo ad alta voce asserendo di essere senz’altro il problema.

Per qualche assurda ragione parrebbe che il sesso con partner dello stesso sesso sia decisamente più appagante, che le attenzioni rivolte moltiplichino e ci sia estrema chiarezza e comunicazione tra le parti.

Che sia il fallimento del sesso etero?

In un mondo che va di fretta, in cui tutti pensano al proprio ego, alla propria carriera, al proprio tempo, ai propri interessi e si, al proprio orgasmo; non c’è tempo per preoccuparsi di ciò che piace all’altro, di ciò che lo mette a disagio e ciò che invece piace.

Paradossalmente sembrerebbe che anche gli etero convinti possano trovare maggior soddisfacimento sessuale nel mondo gay.

Sembra un discorso folle da concepire, soprattutto in un 2020 ancora troppo omofobo, eppure è quello che emerge ascoltando e osservando molteplici community online.

Forse è colpa delle app di appuntamenti?

Siamo tutti stanchi, svogliati, annoiati e anche in qualche modo arresi.

Forse è la facilità con cui si riesce a trovare “la scopata facile” ad aver distrutto il modo di approcciarci al sesso stesso.

Ogni match è un possibile amplesso quindi perché sbattersi troppo se con il primo che passa non c’è la scintilla, magari il prossimo andrà meglio. Poco importa che ne sono passati 10 o 20, continuiamo ad illuderci che va bene così.

POTREBBE INTERESSARTI