Se in questo articolo abbiamo provato a spiegarvi perché le donne spesso dicono “No” al sesso anale, ora proviamo a parlare apertamente e liberamente del sesso anale in sè.

Il sesso anale fa male.
Lo fanno tutti.
Che c’è di male?
Se fai sesso anale significa che sei gay.

Più si parla di sesso anale più i miti crescono.
Se sei interessata a fare sesso anale per la prima volta, vuoi approfondire o hai avuto una brutta esperienza e vuoi farlo nel modo giusto: continua a leggere!

N.B. Questo articolo è forse più dedicato agli uomini che alle donne, ma potreste sempre farlo leggere al vostro partner!

TUTTO QUELLO CHE C’È DA SAPERE SUL SESSO ANALE

IL SESSO ANALE FA MALE?

Molte persone si aspettano che il sesso anale debba far male. O l’hanno provato e ha fatto male. Ecco: il sesso anale non dovrebbe mai fare male!
Il dolore è il modo in cui il nostro corpo dice: “Ehi, ciao, c’è qualcosa non va!”.
Significa che bisogna fare una pausa, capire se è qualcosa che possiamo affrontare immediatamente e/o correggere o interrompere completamente.
Nonostante capiti molto spesso, il dolore durante il sesso anale non è né normale né necessario.
Ma come si fa a prevenire il dolore durante una rapporto anale?

INIZIA CON UN “PIANO & PICCOLO”

Prima di andare dritti al sodo, iniziate con un massaggio sensuale.
Accarezzate e sculacciate con dolcezza i fianchi ed il sedere della vostra partner per rilassare tutto il corpo, in particolare i muscoli dentro e intorno al sedere. Da lì, iniziate a massaggiare il perineo, quell’area tra l’apertura vaginale o lo scroto ed il vero e proprio buco.

Quindi – e solo allora – usate un dito o un giocattolo di piccole dimensioni, per massaggiare dentro e intorno alla fessura. Potreste non andare lontano ma va bene così! La maggior parte delle terminazioni nervose dell’ano si trovano appena all’interno, senza andare in profondità. Potete comunque godervi tutto il piacere, senza la penetrazione completa.
Man mano che vi sentirete più a vostro agio con la penetrazione anale, sarete in grado di aumentare la lunghezza e la circonferenza da utilizzare all’interno.

UTILIZZATE UN LUBRIFICANTE

Il culo non è elastico come la vagina e – soprattutto – non produce lubrificazione.
Ciò significa che il lubrificante è un must.
Pensate di averne già usato abbastanza? Aggiungetene ancora un po’. 
Per le parti del corpo umano (dita o pene), usate un lubrificante a base di silicone o olio (l’importante è non utilizzare preservativi in lattice e lubrificanti con olio).
 Per i sex toys in silicone provate un lubrificante anale a base d’acqua.

I SEX TOYS AIUTANO, MA SCEGLIETE QUELLI GIUSTI

I sex toys possono sicuramente essere un aiuto per preparaci al sesso anale, per andare più in profondità o per dar vita ad una fantasia a doppia penetrazione (anche e soprattutto se si è in una relazione monogama).
A differenza della vagina, che ha la cervice anche per impedire che qualcosa entri nel nostro corpo, il culo è una cosiddetta “autostrada a senso unico”. Le cose possono essere risucchiate all’interno del nostro corpo e noi non lo vogliamo vero??
Se state provando questa pratica da sole – senza partner ma con dei semplici sex toys – ricordatevi che qualunque cosa vogliate inserire nel vostro ano deve avere una presa finale o una base svasata più larga della parte più larga del giocattolo stesso.
Non utilizzate niente che non sia fatta per i giochi dedicati al sesso anale. Ne va anche della vostra salute.

SI, POTREBBE CAPITARE QUALCOSA DI SPIACEVOLE

Ok, nessuna di noi si aspetta di poter avere quello stimolo proprio durante il sesso anale ma ho sentito storie vere di amici a cui è capitato, ed inoltre si potrebbe entrare in contatto anche con una parte di esso.
Ecco, se questo dovesse succedervi potete prendere in considerazione questi tre suggerimenti:
Usate un clistere in anticipo per pulire in profondità
Usate i preservativi – sia su peni che su giocattoli
Usate dei sex toys neri per ridurre al minimo ciò che vedete
Anche grazie a questa piccola nota, ricordate che non dovreste mai fare un mix tra sesso anale e sesso vaginale/sesso orale onde evitare qualche infezione.

POTREBBE INTERESSARTI: SESSO SICURO – E TU TI PROTEGGI VERAMENTE?

È OK DIRE NO

Da un sondaggio trovato sul web, solo “il 36% dei millennials fa sesso anale femminile e il 15% fa sesso anale maschile”.
Quindi no, non tutti lo fanno. E a non tutti piace.

NO, NON DICE NULLA SULLA SESSUALITÀ DELL’INDIVIDUO

Da chi sei attratto e ciò che pratichi a letto non sono cose correlate. Per niente.
Quindi che ti piaccia o meno il sesso anale non dice nulla sulla tua sessualità. Dai, ancora dobbiamo spiegare queste cose? Viviamo nel 2020!

SI, PUÒ ESSERE FENOMENALE!

Lo stesso nervo che arriva al clitoride – e alla punta del pene – scorre anche nell’ano! Questo è ciò che rende il sesso anale così piacevole.
Come spiegato all’inizio dell’articolo, la maggior parte di queste terminazioni nervose è molto vicina al buco, il che significa che non è necessario andare in profondità per provare piacere.
La penetrazione anale fa provare piacere in un modo completamente diverso dagli altri tipi di rapporti. Inoltre – parlando di sesso anale tra uomini – se hai una prostata (spesso chiamata l’altro punto g ) il sesso anale la stimola direttamente. La stimolazione della prostata può portare a orgasmi più forti e persino a multipli, con o senza erezione o stimolazione del pene.