TOP
mangiare da sola al ristorante

ANDARE AL RISTORANTE DA SOLI: NON È DA SFIGATI ED È BELLISSIMO!

Quante volte avreste voluto andare al ristorante da soli ma non lo avete fatto perché non avevate nessuno che volesse o potesse venirci con voi? E quante volte vi è successo di guardare con stupore un singolo commensale al tavolo di un ristorante?

Ecco, sono sicura vi sia successo almeno una volta; oggi voglio darvi i miei due spicci sul perché andare al ristorante da soli non è da sfigati ma è anzi un’esperienza bellissima che fa bene al corpo e allo spirito.

AL RISTORANTE DA SOLI… LO STIGMA SOCIALE

Di base non siamo noi a concepire come dubbio l’andare al ristorante da soli, sono piuttosto tutti quei dogmi sociali associati all’essere soli e inermi in uno dei luoghi di aggregazione per eccellenza e quel senso di incertezza che nasce dalla sovversione dei paradigmi precostituiti: se sei in minoranza sei in qualche modo strano.

Potrei dire che in qualche modo, andare al ristorante da soli sia un atto di ribellione bella e buona, uno squarcio in un cielo di carta. Soprattutto se sei donna. In un 2020 in cui ancora troppe donne pretendono che gli si paghi il conto al ristorante e troppi uomini pensano che sia per tutte così, fatti coraggio e fatti un regalo. Datti un appuntamento!

POTREBBE INTERESSARTI
LETTERA A TUTTE LE DONNE: PUOI FARCELA DA SOLA, TE LO PROMETTO 

Andare al ristorante da soli, la prima volta

Certo, le parole sono parole.

I fatti sono tutta un’altra storia.

Un conto è dire di farlo, un conto è varcare la soglia di quel ristorante da soli e dire ad alta voce “tavolo per uno” mentre il cameriere sbarra gli occhi e palesa tutto lo stupore del caso.

Essere intimiditi è normale ma con qualche semplice accortezza sarà tutto più semplice:

  • evitate ricorrenze prettamente romantiche (vedi San Valentino)
  • scegliere un ristorante che non si rivolga principalmente ad un pubblico accoppiato, con atmosfere e brandizzazione al limite del diabetico
  • evitare locali angusti, con tavoli accalcati che costringono ad ascoltare le conversazioni altrui
  • scegliete un tavolo la cui posizione vi fa sentire a vostro agio

Mangiare da soli, fare tutto con i propri tempi

Al di là dei concetti e preconcetti della nostra società, consideriamo gli aspetti pratici dell’esperienza in solitaria.

Puoi ordinare, mangiare, arrivare e andartene con i tuoi tempi. Nessuna pressione per sbrigarti ad ordinare perché l’altro ha fame, nessuna rottura di balle per coordinare l’ordine al fine di assaggiare più piatti possibili e poi finire in una guerra all’ultimo boccone, no chiacchiere di circostanza causate da chi non sa apprezzare il silenzio.

Al ristorante da solo puoi mangiare in silenzio

Puoi prenderti del tempo per leggere, ascoltare la musica, guardarti intorno, sorseggiare un bicchiere di vino o fare ciò che preferisci tra una portata e l’altra.

Infine, non devi condividere il tuo dolce con nessuno!

Stop.

Scegliere, dove, come, quando

Uno dei punti fondamentali dell’andare al ristorante da soli per me è la scelta della location seguita dalla qualità del menu e la presentazione generale del business.

Per altri basta che si mangia ed è commestibile va bene.

Altri ancora valutano le birre, altri se non è uno chef stellato a cucinare neanche si avvicinano alla porta.

Insomma la scelta del ristorante soprattutto all’interno di relazioni non ancora collaudate può essere piuttosto complessa e portare persino a faide o terminazione di frequentazioni (letto, sottoscritto e fatto dalla sottoscritta!).

Quando quel desiderio di provare un nuovo ristorante nasce in te, piuttosto che scrollare la tua rubrica in cerca di un possible accompagnatore, salta in doccia, fatti bella e vai a mangiar fuori da sola!

POTREBBE INTERESSARTI

Se vai a cena da sola, rimorchi sicuro!

Si tende a pensare che uscire con grandi gruppi di amici sia il modo migliore per rimorchiare ma guardiamo la realtà dei fatti: quanti ragazzi sobri, intelligenti e maturi che si approcciano ad una ragazza mentre lei è fuori con gli amici?!

Pensate invece ad una ragazza in tiro, fuori da sola, sicura di sé mentre sorseggia il suo calice di vino. Se si presenta la preda giusta, il rimorchio è assicurato.

POTREBBE INTERESSARTI
E SE DOPO VUOI UNA SERATA HOT: COME FUNZIONA TINDER?

Ricorda di seguirci su Instagram @ledonnelosanno.it

27 anni anni. Pesci. Italiana, Expat in Australia ma convinta cittadina del mondo. Amante del viaggio e della scoperta, della musica e del buon cibo. Dammi del buon vino e un taccuino e io sarò felice. Sto imparando a surfare e a costruire sogni irraggiungibili. Nutrizionista per titolo, Hospitality Manager di mestiere, spirito libero nel cuore.

Post a Comment