ORGASMO.
Una delle parole più naturali e più censurate al mondo. In questo post è il nostro soggetto principale e parleremo in particolar modo dell’orgasmo femminile.

Perché? Gli orgasmi sono importanti tanto per la salute di una donna quanto l’uso del filo interdentale.
Tutte noi abbiamo la necessità di sperimentarli al massimo, ma non possiamo farlo se non siamo veramente a conoscenza di cosa sia esattamente un orgasmo femminile, di come raggiungiamo il nostro climax e cosa succede al nostro corpo quando ne sperimentiamo (finalmente) uno.

Quindi ora è il momento di espandere le nostre conoscenze. Questo è tutto ciò che avremmo sempre voluto sapere su un orgasmo, e speriamo che la vostra (e nostra) prossima esperienza sessuale sarà la migliore di sempre!

DONNA E ORGASMO: I 10 FATTI PIÙ INCREDIBILI E VERITIERI SULL’ORGASMO FEMMINILE

L’ORGASMO PUÒ ALLEVIARE IL DOLORE

Quando hai mal di testa, è abbastanza comune andare a letto e riposare. Ma a dirla tutta l’ideale sarebbe andare a letto ma non a dormire!
Esistono prove del fatto che gli orgasmi possono alleviare tutti i tipi di dolore, inclusi il dolore a causa dell’artrite, il dolore dopo un intervento chirurgico e persino il dolore durante il parto“, afferma Lisa Stern, un’infermiera di Los Angeles. In gran parte è dovuto al rilascio di ossitocina da parte dell’organismo durante l’orgasmo, una sostanza chimica che facilita il legame, il rilassamento e altri stati emotivi positivi. Mentre il sollievo dal dolore è spesso di breve durata a circa 8-10 minuti, Stern afferma che le ricerche passate indicano che anche solo pensare al sesso può aiutare ad alleviare il dolore. Qualcuno ha voglia di fare qualche sogno erotico questa notte?

L’USO DEL PRESERVATIVO NON OSTACOLA L’ORGASMO

Molte persone (gli uomini soprattutto!) pensano che, poiché il sesso sia migliore senza preservativo, anche il loro orgasmo lo sarà. Ma non è così.
Le donne hanno la stessa probabilità di sperimentare l’orgasmo con o senza preservativo. I preservativi possono aiutare una coppia a trascorrere più tempo a fare sesso, poiché un uomo non deve  “tirarsi fuori” rapidamente se è preoccupato di eiaculare troppo presto.
Se mentre state per iniziare qualche uomo si appiglia alla storia della mancanza di sensibilità a cui spesso si aggrappano, ricordiamoci che i preliminari sono sempre una buona cosa prima di iniziare per aiutarli e stimolarli maggiormente senza che si fissino su questo punto, e considerate sempre la stimolazione manuale o orale prima del rapporto sessuale. E se di nuovo si rifiutano di usarlo allora dite un bellissimo “Ciao!” e levate le tende.

PER LE DONNE NON È ASSOLUTAMENTE COSÌ FACILE RAGGIUNGERE UN ORGASMO

Se hai mai avuto problemi a raggiungere il culmine in un rapporto sessuale, non sei sola.
Secondo recenti ricerche, tra il 10 e il 40% delle donne riferisce di avere difficoltà o incapacità di raggiungere l’orgasmo. Uno dei modi migliori per risolvere questo problema è attraverso la stimolazione del clitoride.
Non sempre l’incapacità di raggiungere un orgasmo può dipendere da un partner incapace, a volte si può parlare di disfunzione sessuale femminile o problemi che possono essere associati ad altre condizioni mediche, tra cui malattie della tiroide, depressione e diabete. Se il problema persiste non vergognatevi a parlarne con qualcuno.

È IMPORTANTE TROVARE IL PUNTO G!

Gli esperti del sesso hanno propagandato a lungo questa area dei genitali femminili, che si ritiene contenga un gran numero di terminazioni nervose, come la chiave per aiutare le donne a raggiungere orgasmi più lunghi e più forti.
Ma è un argomento controverso: i ricercatori in Inghilterra hanno confutato la sua esistenza, mentre i ricercatori italiani hanno affermato di aver trovato il posto su varie donne tramite ultrasuoni. Indipendentemente da ciò, gli educatori sessuali sostengono l’esistenza del punto G e incoraggiano le donne a trovare il loro.
La sua posizione può essere leggermente diversa in tutte le donne, ma molto spesso si trova all’interno della vagina ed è caratterizzata da una trama “più ruvida”.

Noi possiamo affermare che esiste – ne abbiamo le prove! – e che la sensazione di provare un orgasmo con la diretta stimolazione del Punto G è qualcosa di esplosivo. Quindi donne, se il vostro uomo non riesce a trovarlo andate voi stesse in esplorazione!

POTREBBE INTERESSARTI

L’ORGASMO MIGLIORA CON L’ETÀ

Ci sono molte cose di cui lamentarsi quando si invecchia, ma la vita sessuale non è una di queste a quanto pare!
Si è scoperto che invecchiando la qualità e la frequenza degli orgasmi può solo che migliorare.
Che sia perché più si cresce e più si ha fiducia nella camera da letto? Perché si ha meno paura di parlare di ciò che si vuole? Tutto questo – e anche il fatto che in un a relazione a lungo termine ci sia più fiducia e intimità – può consentire a una donna di rilassarsi di più e di percorrere senza freni la corsa sulla strada verso l’orgasmo.

MESCOLA LE CARTE

Se si hanno problemi a raggiungere l’orgasmo durante il rapporto sessuale, considerate il fatto di cambiare le cose. Per alcune potrebbe essere significativamente più facile sperimentare l’orgasmo impegnandosi in una varietà di atti sessuali rispetto a un solo atto.
Per esempio? Il sesso vaginale più il sesso orale sarebbero collegati a una maggiore probabilità di orgasmo rispetto a uno dei due da solo.
Ma ricordiamoci che il rapporto sessuale in sé non è l’unico modo per raggiungere un orgasmo: molte donne vengono usando giocattoli sessuali, sia con i loro partner e sia totalmente da sole.

POTREBBE INTERESSARTI

LA TUA AUTOSTIMA È IMPORTANTE

Alcune ricerche dimostrano che ciò che una donna sente di sé stessa – compresi i suoi genitali – è legato alla qualità dei suoi orgasmi.
Per aumentare la nostra sicurezza (e quindi il nostro potenziale e amato orgasmo), è importante parlare e pensare di noi stesse in modo positivo e sano, specialmente quando pensiamo al nostro corpo.
Un modo per farlo? Guardatevi allo specchio ogni giorno e ditevi una cosa che vi piace del vostro corpo!

POTREBBE INTERESSARTI

UN ORGASMO FEMMINILE PUÓ RICHIEDERE PIÙ DI 20 MINUTI

Molte donne impiegano più tempo per raggiungere l’orgasmo rispetto ai loro partner uomini, ed è perfettamente normale.
In effetti, la maggior parte delle donne richiede almeno 20 minuti di attività sessuale per raggiungere l’apice del piacere.
Se vostro partner raggiunge spesso l’orgasmo prima di voi ci sono modi per aiutarlo a rallentare, come applicare una pressione decisa attorno alla base del pene.
Se invece si parla proprio di eiaculazione precoce allora è un problema di salute e bisogna consultarsi con un medico.

L’ORGASMO PUÒ AVVENIRE ANCHE SENZA STIMOLAZIONE GENITALE

Abbiamo tutti sentito parlare di donne in grado di raggiungere l’orgasmo sedute su un treno e ci siamo chieste se fosse davvero possibile. Gli esperti dicono che lo è!
Il motivo degli orgasmi spontanei durante determinate attività è duplice: aumento del flusso sanguigno ai genitali e vibrazione o contatto con il clitoride.
Sfortunatamente questo fenomeno è piuttosto raro.

NON HA SENSO FINGERE!

Un recente studio ha dimostrato che, quando si tratta di orgasmo, l’80% delle donne lo ha simulato in un modo o nell’altro. Bhe ragazze, questa storia deve finire!

Simulare un orgasmo non fa bene a nessuno.

Fingendo non permettete nemmeno al vostro partner di capire se ciò che sta facendo è giusto oppure noi, non imparerà ciò che vi piace e quindi continuerà sempre allo stesso identico modo. Se non vi sentite soddisfatte parlatene e trovate una soluzione insieme, esplorate i vostri corpi, o finirete regolarmente per terminare le vostre sessioni di sesso “a secco”, sentendovi sempre insoddisfatte.